Incontro con il Metropolita Cleofa

Incontro ad Oslo con il Metropolita Cleofa

In occasione di una visita alla parrocchia greco-ortodossa di Oslo da parte del Metropolita Cleofa (Strongylis), Esarca del Patriarcato di Costantinopoli in Scandinavia, sono stati invitati a partecipare alla Divina Liturgia domenicale il nostro vescovo, S.Ecc. Rev.ma mons. Roald Nikolai Flemestad, ed il padre diacono Asle Ambrosius Dingstad. Al termine della cellebrazione, Sua Eminenza il Metropolita Cleofa, che fa parte del Consiglio patriarcale, ha salutato gli ospiti della Nordic Catholic Church, sottolineando le strette relazioni storiche tra l’Ortodossia ed il vetero-cattolicesimo tradizionale. Il Metropolita ha espresso il desiderio che il dialogo possa essere rivivificato con urgenza, auspicando che possa essere stabilita una piena comunione con la NCC. Nel condividere l’analisi del Metropolita Cleofa circa la necessità di un rinnovato ecumenismo, il nostro vescovo mons. Flemestad ha accolto calorosamente l’invito dell’Esarca del Patriarcato di Costantinopoli in Scandinavia. La Chiesa Vecchio-Cattolica in Italia, in quanto vicariato della Nordic Catholic Church nel nostro paese, si impegna già da ora a sostenere gli sforzi di mons. Flemestad e del Metropolita Cleofa, con la persuasione che il vetero-cattolicesimo tradizionale rappresenti a tutti gli effetti una tradizione cristiana ortodossa di rito occidentale. Ut unum sint!

29

03 2015

Un giorno importante per la Chiesa

Sant’Olav di Norvegia

Il giorno 28 febbraio A.D. 2015, la Chiesa Vecchio-Cattolica in Italia è stata accolta per grazia di Dio in seno alla Nordic Catholic Church (NCC), di cui costituirà il Vicariato d’Italia. La decisione è maturata dopo la visita in Italia di S.Ecc. Rev.ma mons. Roald Nikolai Flemestad, vescovo della NCC, il quale ha avuto una serie di incontri tra il 26 febbraio ed il 5 marzo, durante la propria permanenza sul territorio italiano. La Chiesa Vecchio-Cattolica in Italia potrà così meglio proseguire la propria missione verso i fedeli vetero-cattolici tradizionali e gli anglo-cattolici, mantenendo la propria identità legata all’Ortodossia di rito occidentale ed anzi potenziandola, in considerazione anche del ruolo della NCC all’interno dell’Unione di Scranton (Union of Scranton). Quest’ultima rappresenta una comunione di chiese promossa dalla Polish National Catholic Church (PNCC) insieme alla NCC e ad altre realtà occidentali legate alla tradizione della Chiesa indivisa del Primo millennio. Ad majorem Dei gloriam!

28

02 2015