Storia

Nella foto,.

Brevi cenni storici sulla Chiesa Vecchio-Cattolica in Italia

Le origini della Chiesa Vecchio-Cattolica in Italia risalgono alla “Comunità ecclesiale ecumenica Gesù Salvatore”, una realtà vetero-cattolica tradizionale fondata alla fine degli anni Settanta del XX secolo a Fiumicino da mons. Antonio De Rosso. Il 1° luglio 1983 da tale realtà si origina l’Arcidiocesi d’Italia della Chiesa Vecchio-Cattolica. Nel 1984 tale giurisdizione ottiene protezionee canonica in ambito ortodosso, cambiando sede ma mantenendo una spiritualità saldamente ancorata alla storia della Chiesa indivisa in Occidente.
Con la scomparsa del fondatore, avvenuta il 20 febbraio 2009, i fedeli, riuniti nell’Associazione “Metropolita Antonio”, confluiscono nel 2013 nella Fraternità di Sant’Antonio Abate, che nel 2015 si pone sotto la protezione della Nordic Catholic Church (NCC) e del suo vescovo, S.Ecc. Rev.ma mons. Roald Nikolai Flemestad, proseguendo così la tradizione della Chiesa Ortodossa in Italia, nome adottato da mons. Antonio De Rosso per la sua giurisdizione nel 1991. Una prestigiosa storia di fruttuoso servizio nella Vigna del Signore ed al prossimo, che dopo un trentennio riparte dalle sue radici, tornando alla denominazione originaria di Chiesa Vecchio-Cattolica.

Your Comment